venerdì 28 ottobre 2011

PROFEZIE SULL'ANTICRISTO - Quarta Parte



La terza parte di questa serie di post la trovate qui.

Leggendo alcuni commenti in un forum che parlava del mio articolo precedente, la terza parte di questa serie di post, ho notato una confusione nel riferire quello che io intendevo come periodo di "falsa pace".

Siamo nel campo delle interpretazioni, per cui è chiaro che ogni opinione è buona e nessuna è la migliore, ma volevo solo chiarire quella che per me è la "linea temporale" degli eventi profetici riferiti all'Anticristo.

La falsa pace di cui parla la Madonna di La Salette e tantissime altre profezie (quella di Papa Giovanni la abbiamo vista nel post precedente) la stiamo già vivendo.

Parafrasando tantissime fonti profetiche dico: "stanno parlando di pace, ma si preparano per la guerra...".

Chi può negarlo? Si parla continuamente di pace, ma ogni anno si apre un nuovo teatro di guerra.

Per cui la guerra degli ultimi tempi, quella tra Oriente e Occidente, scoppierà dopo la falsa pace. Oggi ne stiamo respirando il preludio.

Ricordiamo Basilio, quando parla del crollo dell'Unione Sovietica:

QUANDO IL VESCOVO DI ROMA PORTERA’ SULLA SCHIENA DUE APOSTOLI (Ovvero due nomi: Giovanni Paolo I 1978. Due nomi, appunto: Giovanni e Paolo. n.d.r.).
“Quando il vescovo di Roma assumera’ due nomi un impero sara’ prossimo a crollare: quello della bestemmia
(il comunismo russo, alla cui caduta contribuì in modo attivo Giovanni Paolo II, salito al Soglio Pontificio anch'egli nel 1978. n.d.r.). Ma sarebbe follia esultare di gioia, perche’ non sara’ la fine ma l’inizio dei dolori: lo spettro cupo della miseria volteggiera’ nel cielo come nube impazzita e gettera’ ombra su molti popoli.
Manchera’ il pane anche nei paesi ricchi (crisi economica n.d.r.), le guerre strisceranno sulla terra come serpenti velenosi: tutto rovinera’ perche’ tutti parleranno d’amore, ma nessuno conoscera’ piu’ l’amore per il prossimo.

Prima di abbandonare le profezie di Papa Giovanni riguardanti l'Anticristo, vediamone altre due:

È il tempo dei due imperatori. E la Madre non ha padre, perché molti vogliono esserne padre. E due sono sostenuti dai contendenti. Si alzano le grida e le barriere della contesa, ma già dall'acque esce la Bestia. E la carestia ferma gli eserciti. Gli uomini si contano morire. E dopo la carestia, la pestilenza. Iddio ha scatenato la guerra della natura per impedire la guerra degli uomini. Il primo imperatore muore di fame, chiuso nella torre del suo sogno. Il secondo imperatore nel deserto, assalito dagli animali della pestilenza, sconosciuti. La figlia di Caino è salita a Nord, a predicare. Lussuria nella nuova babilonia, per sette anni. Il settimo anno cade il settimo velo di Salome, ma non esiste imperatore, non esiste chi sappia alzare la spada e recidere il collo di Giovanni. Il tempo è vicino.

Questa profezia si trova al termine del "secondo filone" delle profezie di Roncalli, ovvero quello geopolitico (vedi terza parte).
Inizia però parlando della Chiesa e nel tempo in cui si trova in situazione di scisma e con due Papi.
L'Anticristo si sta rivelando in tutta la sua forza e ormai si scatena senza più nascondersi, ma la Natura si scatena a sua volta, rendendo la situazione veramente difficile.

Iddio ha scatenato la guerra della natura per impedire la guerra degli uomini.

Seguono dei versi piuttosto oscuri e la caduta di ogni valore in questo periodo di reale CAOS.

E poi ancora si parla del Precursore del ritorno di Cristo. Nessuno sarà in grado di recidere il "collo di Giovanni", ovvero di contrastare l'avvento di questo nuovo Profeta che anticipa la seconda venuta di Cristo e di cui abbiamo già parlato.

Ricordiamo che secondo la "linea temporale" delle profezie arriverà infine l'Evento Celeste per far cessare l'abominio creato dall'uomo, perchè la misura sarà colma.

I famigerati tre giorni di buio dovrebbero accadere in concomitanza di questo Evento.

Ricordate cosa dice la Madonna di Anguera?

La guerra esploderà su Roma e pochi saranno i sopravvissuti. Distruzione alla Città dei sette colli ed occuperanno il trono di Pietro. Un successore di Pietro vedrà la distruzione della sua casa . il re lascerà la sua casa per fuggire in un' altra nazione. Il Trono di Pietro resterà vuoto. Il vaticano avrà bisogno di essere ricostruito. Quando il Signore perderà il suo luogo di onore, il grande castigo verrà.

Il messaggio che segue è di una monaca francese chiamata "L’Estatica di Tours", le cui rivelazioni furono pubblicate dal suo direttore spirituale (1872-73).

"Prima che la guerra scoppi di nuovo, il cibo scarseggerà e sarà costoso. Ci sarà poco lavoro per gli operai, ed i padri sentiranno i loro figli piangere per il cibo. Ci saranno terremoti e segni nel sole. Verso la fine, l'oscurità coprirà la terra".

Terminiamo questa "quarta parte" con il messaggio finale di speranza dato nelle Profezie di Papa Giovanni XXIII.

Prima dell'ultima luce, i pastori avranno riconosciuto il segno. E tanti Padri avrà la Madre, tutti fratelli. Dalle zolle e dalle acque sbocceranno cattedrali e templi per santi antichi e santi nuovi, dal nome eterno. Ma è già tempo di santi. Ognuno parlerà la stessa lingua. E la parlerà per pregare la Vergine e il Salvatore. Il Regno di Dio arriva in terra, si eleva la sua città, anche per chi non l'ha voluto. Il primo sole illumina la bilancia del creato. Aprite il cuore al giglio. La voce sarà potente, annunciata dalle trombe. Luce da Occidente, ultima luce prima di quella eterna, sconosciuta. La verità sarà più, semplice di quanto tutti abbiano detto, abbiano scritto. Sarà un buon giudizio. Padre nostro, che sei nei cieli, viene il tuo regno. È fatta la tua volontà, in cielo e in terra. Sono venti secoli più l'età del Salvatore. Amen.

Prima che giunga l'Ultima Luce (Cristo) i pastori avranno riconosciuto i Segni dei Tempi e la Madre (la Chiesa) avrà tanti Padri, tutti fratelli.

Poi ecco l'Incarnazione (Cristo, che ritorna nel Cuore degli uomini e come persona, su questo c'è molto di cui parlare).
La voce sarà Potente, potente la sua predicazione e semplice la Verità.

Bellissima la frase finale, detta da di chi è consapevole che il Male è permesso solo a fini di Bene Supremo: sarà un buon giudizio.

Venti secoli più l'età del Salvatore, sembra riferirsi ad una data di compimento di queste cose: 2033?

Le date, come ho già ripetuto, servono ad una visione popolana delle profezie.

Chi studia le profezie dei mistici con serietà è interessato al Disegno, agli Archetipi nascosti e ai significati Esoterici del messaggio, il resto è materiale per gossip.

11 commenti:

  1. per soeculare un poco sulle date^^
    la reale nativita di cristo non sarebbe da attribuire all'anno domini 1 ma all'7-8 a.c.
    infatti gesù nacque sotto il regno di Erode che regnò presumibilmente tra il 37 a.C. e il 4 a.C
    poi altro indizio il censimento "di tutta la (terra) abitata" da parte di Augusto, che fu imperatore tra il 27 a.C. e il 14 d.C. Indisse tre censimenti universali: nel 28 a.C. (ancora console), 8 a.C., 14 d.C. (Res Gestae Divi Augusti 8, lat. gr. ing.).
    ed infine nell'incontro tra Erode e i magi, nell'episodio della fuga in Egitto e nel ritorno alla morte di Erode, Matteo si riferisce a Gesù sempre col diminutivo paidìon, bambino piccolo (Mt 2,8.9.11.13.14.20.21). Indipendentemente dalla effettiva storicità di questi eventi Matteo conserva il ricordo di un Gesù molto piccolo (qualche anno?) alla morte di Erode.
    quidni e più presumibile un 2025

    RispondiElimina
  2. e ricordiamo che dovrebbe essere la data di "compimento" di ogni cosa, per cui, in quella data, sarà già avvenuta la guerra, l'Evento Celeste e quant'altro...

    PS
    Blogger a volte impazzisce, mi sono accorto adesso che mi aveva piazzato sottolineature in tutto l'articolo (era illeggibile!)... mentre aprendo l'articolo al suo link, le sottolineature non si vedevano... boh...

    RispondiElimina
  3. Forse dico una sciocchezza; ma non si potrebbero comparare i computi del tempo ad esempio della profezia maya non utilizzando il nostro calendario gregoriano che probabilmente è inesatto, bensi gli altri come l'ebraico, il cinese o l'islamico, etc... e poi vedere se c'è coincidenza dei periodi? cioè non so neanch'io quello che sto dicendo ma spero che te mi abbia capito più di quanto mi son capito io... :-)))

    RispondiElimina
  4. ...senza considerare questo:

    http://archiviostorico.corriere.it/1995/settembre/12/Trecento_anni_storia_vennero_inventati_co_0_9509129426.shtml

    RispondiElimina
  5. Sinceramente ti ho capito in parte... :-)))

    Quando dici di prendere come riferimento altri calendari ho capito. Ad esempio quello ebraico.

    Secondo il calendario ebraico siamo nel 5772, se non erro...
    Da qui in poi non capisco cosa tu intenda per "coincidenza dei periodi".

    Inoltre aggiungo una mia considerazione ed è il motivo per cui le date non vanno a mio avviso mai guardate nelle profezie, ma vanno guardati gli EVENTI GUIDA, ovvero la sequenza di Eventi che dà vita al Disegno della profezia stessa, che messo a confronto con altre profezie dovrebbe, per approssimazione, dar vita al Disegno di Dio... diciamo così...
    Quel 2033 di cui stiamo parlando è solo un'etichetta a mio avviso, ovvero un riferimento temporale PER CHI ASCOLTA la profezia, indipendentemente da tutte le questioni storiche, disquisizioni sulla nascita di Cristo, o la storia di Carlo Magno, o del calendario Gregoriano. Io ho letto da qualche parte che lo scarto con la reale nascita di Cristo sarebbero addirittura 40 anni, ipotesi che ci porterebbe al 2051.
    Che sia vero o no, la profezia mette dei riferimenti. Ma dalle parole del "comandante in capo dei profeti" :-DD... ovvero Cristo... sappiamo che il giorno e l'ora sono esclusiva conoscenza di Dio, ovvero dell'Universo stesso entro cui gli eventi in sequenza CAUSALE (non casuale, attento) si dispiegano.
    Personalmente, da quello che ho letto nelle svariate fonti profetiche, penso che molte delle sequenze di eventi che stiamo vivendo ORA siano state "spostate" per un qualche fenomeno\intervento divino, mentre avrebbero dovuto manifestarsi prima.
    Quindi se un profeta vede certe cose per l'anno 2000, ma poi LA STESSA SEQUENZA DI EVENTI, avviene nel 2010, non è detto che il profeta sia un bufalone (ma può anche darsi di si), ma semplicemente o non è riuscito a carpire la data corretta dal messaggio "medianico", o gli eventi descritti per qualche motivo sono stati veramente spostati.

    RispondiElimina
  6. Lascia perdere, mi sa che ho detto una gran fesseria, anche perchè alla fine i computi si devono sempre rapportare al nostro calendario e quindi lo stesso non si avrebbe una data più precisa.
    Io intendevo: se la fine del calendario maya è previsto per l'anno "x" del calendario islamico cioè "n" anni dopo l'inizio del computo maya, lo stesso numero di anni rapportati al ns calendario comporterebbe la stessa data? cioè 21.12.2012?

    RispondiElimina
  7. Adesso ho capito cosa intendi :-)

    Visto che parliamo di una data precisa
    (21/12/2012) forse il discorso diverrebbe più semplice utilizzando i giorni come unità di misura, visto che gli anni sono più variabili nei diversi calendari. Il calendario ebraico alterna anni di 12 e 13 mesi, ad esempio. Ad ogni modo credo che dovrebbe esistere una corrispondenza.
    Il Lungo Computo del calendario Maya, in giorni, corrisponde a cicli di 1.872.000 giorni.
    Seguendo il tuo discorso dovremmo trovare la data del calendario ebraico corrispondente al 11 agosto 3114 a.C. (che è la data di inizio di questo ultimo ciclo del Lungo Computo Maya) e sommare 1.872.000 giorni.
    In teoria dovremmo ottenere la data del calendario ebraico che, convertita in quello gregoriano dia il 21 Dicembre 2012. :-))
    Per la cronaca:
    L'anno 1 del calendario ebraico inizia il 6 ottobre 3761 a.C.
    Il 17 settembre 2012 sarà il capodanno ebraico dell'anno 5773.

    RispondiElimina
  8. ecco, esatto, così come per tutti gli altri calendari come il cinese, l'islamico e mi pare che ce ne siano altri...

    RispondiElimina
  9. Ci siete quasi. .Bravi. .Hadit islamici parlano di Isis e trump spingono in stesso senso prima di venuta di Mahdi e anticristo e ritorno di Cristo re; 2016 dicono i 12 imam che si apre vaso pandora quando ultimo paese Europa legalità gay infatti iniziato il SISMA DELL'ORA. ..

    RispondiElimina
  10. Genesi 7 Noè razzismo con figli eccetto yafet Cina DILATATO poi Deuteronomio 28.49 parla di Tedeschi persiani romani fecero lavoro punite ebrei come trump fatto con arabi che non so credenti ma atei. Dio opera non come menti umano si aspetta cristo re è con voi fino alla fine. Lui capo di Isis e trump. .Putin è anticristo porta falsa pace uccide trump comandera' da roma e Gerusalemme poi vengono due vestiti di sacco YAHIA BATTISTA E ELIA libro dei giubilEi poi cinesi morti con alito di Cristo poi asteroide toglie uomo finito così giudico umani Mahdi e cristo inizia giudizio divino padre Allah yhwh e li sono caxxi. ..Pace a voi studiate sempre tutte scritture indu arabe ebree cristiane e zend avesta in lingue originali. .amen

    RispondiElimina
  11. Tutti compreranno da Putin gas olio petrolio luce internet Europa piena aziende russe offrono tutti 4 servizi Luce telefono gas internet. .brixs moneta anticristo dieci corna poi saranno 7 perché forse paesi come italia Iran e Arabia per motivi religiosi lasceranno Putin che unisce india Brasile Cina magog etc sempre semiti arabi ebrei risero di Noè idem cam camiti europei sia cantante negri E CANZANO GENERÒ EGITTO E ETIOPIA. .ridevano giocavano palla come fanno ora mentre Noè ubriaco si scopri invece yafet ebbe pudore. ..Gesù re poi alita e muoiono cinesi poi Mahdi e Gesù guerra contro anticristo prima ci saranno tante guerre terremoti e diranno E LI E LA ma Io sarò nascosto su monti. ..poi cristo fa preghiera su Mahdi morto già stato su gheddafi e bin laden manca morte di baghdadi ..cristo è carne ossa e forte con angeli nessuno può nulla lui ordina terremoti disastri etc x distrarre da attaccare i suoi. .giudizio cristo e Mahdi è umano morti loro due inizia giudizio PADRE YHWH BRAHMA ALLAH è l sono cavolo serio...x tutti...Pace a voi studiate bene vangelo apocrifi tutti e torah e corano e libro veda indù Dio ha molti nomi molto lingua ma uno solo e ama credenti studiosi e coraggiosi non temono biasimo di nessuno umano...servire solo RE ETERNO UNICO PADRONE

    RispondiElimina