sabato 14 luglio 2018

CONVERSAZIONI CON NOSTRADAMUS - Quinta Parte



"... mancano solo tre papi per la fine dei tempi."

(messaggio della Madonna durante le apparizioni di Garabandal, 1961-1965, per ulteriori dettagli vedere qui.)

Link alle parti precedenti: Prima ParteSeconda Parte, Terza Parte, Quarta Parte.

Riporto brevissimamente le profezie collegate ai tre papi finali, secondo l'entità, a chiusura definitiva dell'articolo e del materiale di Dolores Cannon.

- Sulla base delle profezie riportate in "Conversation with Nostradamus", Giovanni Paolo II, il terzultimo Papa prima della fine della Chiesa Cattolica, doveva essere assassinato durante uno dei suoi numerosi viaggi.

"Nel periodo di tarda primavera, in "una città bagnata da due fiumi" (come descritto in una famosa profezia di Nostradamus, più precisamente la II-97, n.d.r.), una grande città europea che si trova all'incrocio di due grandi fiumi, lui e molti del suo entourage saranno uccisi." 

Dopo questo l'entità comunica:

"Dopo Giovanni Paolo II mancheranno soltanto due papi alla distruzione della Chiesa Romana e, a causa del periodo e dei problemi, nessuno di loro durerà a lungo."

- Riguardo a papa Benedetto XVI, Joseph Ratzinger, che al momento della stesura delle profezie (ricordo, 1989) doveva ancora essere eletto, viene detto:

"Il Papa che verrà tra Giovanni Paolo II e l'ultimo Papa avrà un breve regno. Non sarà un bene per la Chiesa perché porterà alla rovina finale."

"Alcuni degli errori politici commessi da questo Papa renderanno più semplice al Papa finale (ovvero papa Francesco, n.d.r.) diventare uno strumento dell'Anticristo. 
In realtà questo Papa avrà le mani legate (parla di Benedetto XVI, n.d.r.), nel senso che gli sarà lasciato un compito molto duro e una Chiesa divisa."

"Sopravviverà anche a un tentativo di omicidio. E poi sarà anche assassinato. Morirà in Vaticano."

In sostanza, anche Ratzinger dovrebbe essere ucciso. Da un certo punto di vista potrebbe anche collimare con la nostra timeline, ma l'erronea descrizione della fine di Giovanni Paolo II e altri particolari troppo confusi non aiutano a dare troppo valore a queste affermazioni.

L'Anticristo pare abbia da tempo le mani in pasta nella Chiesa, affermazione neanche troppo originale e forse con qualche fondamento, ma secondo l'entità è attraverso gli ultimi due papi che arriverà in cima alle gerarchie ecclesiastiche, sul Soglio Pontificio.

Attraverso "infiltrati" opererà per perseguire i suoi scopi.

"Uno di questi è il cardinale traditore che spierà il Papa. Il Papa ha le mani legate.
Questo cardinale ruberà informazioni da lui, inoltre cambierà la sua corrispondenza, modificandone il contenuto al fine di confondere la situazione e pilotare alcune decisioni del pontefice.

Devo dire che questa affermazione, fatta nel 1989, mi ha piuttosto stupito perchè pare descrivere, anche se sommariamente, i fatti verificatisi durante il cosiddetto "Vatileaks".

Riporto da wikipedia:

"Il primo scandalo accadde nei primi mesi del 2012 (durante il pontificato di Benedetto XVI, appunto, n.d.r.); oggetto dello scandalo fu la scoperta dell'esistenza di profonde divisioni e contrasti interni sugli indirizzi di governo del Vaticano e sulla gestione della sua banca (lo IOR, Istituto per le Opere di Religione). Lo scandalo, al cui centro stava la figura dell'allora Cardinal segretario di Stato Tarcisio Bertone, è stato portato alla luce da una fuga di notizie che ha portato alla conoscenza pubblica di una serie di documenti interni di natura riservata."

Ripeto alcune affermazioni chiave dell'entità:

- a Ratzinger sarà lasciato un "compito molto duro ed una Chiesa divisa".
- il "cardinale infiltrato" ruberà informazioni e manometterà la corrispondenza.

Riguardo la morte di Ratzinger viene detto:

"Il Papa sarà ucciso da un veleno che verrà assorbito nelle sue ossa. Sarà un tipo speciale di veleno che attacca il sistema nervoso centrale e il sistema scheletrico che lo farà apparire come colpito da uno shock o da un ictus.
È così che presenteranno la sua morte al mondo."

L'entità descrive tre segni che marcheranno temporalmente la morte di Benedetto XVI:

- All'epoca in cui viene assassinato il secondo Papa, l'Anticristo inizierà la sua campagna europea.

- Il primo ministro inglese ed il presidente degli Stati Uniti si incontreranno d'urgenza per cercare una soluzione comune alla nuova minaccia.

- Una grande cometa sarà chiaramente visibile nell'emisfero settentrionale.

Passiamo ora a papa Francesco.

"Verrà così eletto l'ultimo Papa. Porterà alla distruzione della Chiesa Cattolica".

Secondo l'entità l'elezione di Bergoglio doveva avvenire dopo la scoperta della "tomba del grande romano".
Nella nostra timeline è un evento che associai ad un presunto successore, "antipapa", di papa Francesco.

La descrizione che viene fatta è a mio avviso piuttosto sommaria e volutamente generica.

"Ma questo romano era un famoso filosofo (il Grande Romano, n.d.r.) che ebbe un profondo effetto sul pensiero occidentale e i suoi scritti sono ancora in auge oggi; per questo l'ho chiamato «il grande romano». Gli archeologi sapranno chi è e cosa ha fatto. Quando ciò accadrà, un Papa verrà eletto immediatamente dopo, sarà un segno chiaro. Dopo la sua elezione si capirà che è uno strumento dell'anticristo."

"Quest'uomo sembrerà molto vicino ai precetti della Chiesa Cattolica. Ma dentro di sè rimarrà ancora molto vicino alle idee pagane dei protocristiani. La Pasqua è iniziata come una celebrazione pagana che i sacerdoti hanno cristianizzato in modo da aiutare a convertire i barbari alla Chiesa. Quest'uomo sarà fondamentalmente un barbaro con "trappole" cristiane."

L'utilizzo del termine "trappola" fa intendere un uso del rituale, o del dogma, apparentemente Cattolico, ma il cui contenuto viene in realtà stravolto dall'interno.

"Si allineerà con i materialisti prevalenti e sembrerà vendere l'Europa in poco tempo." 

Frase certamente d'effetto e che trova alcuni riscontri con certe politiche recenti della Chiesa se confrontate con altri periodi di maggior ortodossia.

Qui abbiamo una differenza sostanziale nella descrizione dell'ultimo Papa: 

"Quest'ultimo Papa sarà francese. Quest'uomo avrà una deformità fisica di qualche tipo. Non sono sicuro se avrà una spalla leggermente storta o curva, o un piede torto, ma sarà una deformità di quella natura, sia della spalla che del piede. Sarà un difetto congenito."

E' però molto interessante che questa descrizione combaci con quella che ho raccolto dalle diverse fonti relativa all'antipapa che dovrebbe sorgere dallo scisma dopo papa Francesco.


"Questo particolare Papa avrà le sue radici ecclesiastiche in Borgogna."

Si cita ancora la Francia. Una piccola nota, magari insignificante, l'assonanza tra Borgogna e Bergoglio.

Successivamente alla descrizione dei tre papi finali, l'entità descrive l'arrivo dell'Anticristo in Italia, il sacco e la distruzione di Roma e del Vaticano.

"Comincerà a distruggere sistematicamente la città di Roma riducendola in macerie usando vari tipi di bombe sganciate dagli aerei. La distruggerà a tal punto che i sette colli di Roma saranno livellati."

E con questo termino la quinta ed ultima parte di questa serie di articoli.

Come già anticipai ad inizio articolo, nella prima parte, la fonte è assolutamente controversa, anche se nello svolgimento dei fatti sono occorsi alcuni episodi certamente singolari, come la costruzione di un unico discorso, fatto da una sola entità\personalità, attraverso più "pazienti" che si sono avvicendati nel corso degli anni e che tra loro non si conoscevano. Almeno questo è quello che scrive la Cannon e, a questo punto, non è detto che sia vero.
Non si può nemmeno negare che alcune delle profezie siano quantomeno calzanti con gli eventi avvenuti e con lo stato attuale delle cose. 

D'altronde la profezia, se di questo si tratta, lungi dall'essere una perfetta descrizione visiva degli accadimenti futuri, che, forse, nella realtà dei fatti, hanno diversi margini di cambiamento, variazioni, pur restando intatto il Disegno finale.

venerdì 1 giugno 2018

CONVERSAZIONI CON NOSTRADAMUS - Quarta Parte



"Ogmios viene descritto come un uomo anziano, calvo, con un arco e una clava che guida un gruppo apparentemente felice di uomini, attaccati per le loro orecchie alla sua lingua tramite catene."
(descrizione della divinità celtica Ogmios, estratto da wikipedia)

Link alle parti precedenti: Prima ParteSeconda Parte, Terza Parte.

Torniamo alla nostra singolare conversazione con un Nostradamus redivivo, messosi in contatto negli anni Ottanta con Dolores Cannon, quasi per caso, attraverso pazienti sottoposti ad ipnosi regressiva.

Nel precedente articolo le profezie enunciate hanno introdotto un gruppo, afferma l'entità, che nasce dall'underground. Persone normali, non di spicco, della società prebellica che si organizzano per contrastare l'egemonia militare dell'Anticristo in piena campagna europea.

Questa organizzazione, inizialmente a carattere nazionale, poi internazionale, sarà guidata da un personaggio che "Nostradamus" appella con il nome di Ogmios.

Ogmios è una divinità celtica la cui caratteristica è unire divine doti di eloquenza ad una predisposizione marziale degna di un dio, appunto.
Pare una strana commistione tra il dio greco della guerra, Marte e Mercurio (Ermes), a cui spesso Ogmios è associato.

A metafora della impareggiabile eloquenza viene raffigurato con catene che, partendo dalla sua lingua, arrivano alle orecchie dei suoi astanti, che iniziano a seguirlo incatenati.

Riporto questo passo da wikipedia:

"Voci del protoceltico lexicon ricostruite dall'Università del Galles suggeriscono che il nome deriva probabilmente dal protoceltico *Ogmjos, collegato alla parola per "solco" e avente le connotazioni semantiche di "[colui che] imprime". Può quindi personificare una figura in grado di lasciare un solco, sia quello di un aratro nel suolo, sia quella della qualità affabulatoria di un linguaggio eloquente o abile. Questo spiegherebbe il suo sincretismo con Ercole, un'altra figura tracciante. L'usuale etimologia, comunque, è quella di un dio che "guida" o "trascina", da cui la descrizione di Luciano di Samosata (cf. Greco ogmos, "solco" e agô, "guidare")."

Abbandoniamo per un momento la figura di Ogmios e concentriamoci sullo scenario che avevamo interrotto nel precedente articolo.

Tornando alle profezie di Nostradamus della Cannon: ciò che mi ha spinto a scrivere su questo materiale che, senza ombra di dubbio, è alquanto controverso, è che al suo interno troviamo comunque diverse correlazioni, anche relative ad alcuni dettagli, con altre profezie che certamente meritano di essere prese in maggiore considerazione e che, negli anni, hanno composto quella che io definisco la timeline profetica prodotta dalle nostre analisi.

Abbiamo visto che moltissime fonti descrivono un evento cataclismatico di portata planetaria durante la guerra.
Ripercorriamo alcune di queste profezie:

Il messaggio che segue è di una monaca francese chiamata "L’Estatica di Tours", le cui rivelazioni furono pubblicate dal suo direttore spirituale (1872-73).

"Prima che la guerra scoppi di nuovo, il cibo scarseggerà e sarà costoso. Ci sarà poco lavoro per gli operai, ed i padri sentiranno i loro figli piangere per il cibo. Ci saranno terremoti e segni nel sole. Verso la fine, l'oscurità coprirà la terra".

Nelle "Profezie di Papa Giovanni XXIII" si legge:

"Si alzano le grida e le barriere della contesa, ma già dall'acque esce la Bestia. E la carestia ferma gli eserciti. Gli uomini si contano morire. E dopo la carestia, la pestilenza. Iddio ha scatenato la guerra della natura per impedire la guerra degli uomini".

Anche questo è un "Evento Chiave" che più volte abbiamo ritrovato (in questo blog viene denominato Evento Celeste). Durante la Guerra arriva l'intervento divino a fermare lo scempio degli uomini.

La Madonna di Anguera ammonisce: 

"La guerra esploderà su Roma e pochi saranno i sopravvissuti. Distruzione alla Città dei sette colli ed occuperanno il trono di Pietro. Un successore di Pietro vedrà la distruzione della sua casa. Il re lascerà la sua casa per fuggire in un'altra nazione. Il Trono di Pietro resterà vuoto. Il vaticano avrà bisogno di essere ricostruito. Quando il Signore perderà il suo luogo di onore, il grande castigo verrà."

La Beata Anna Maria Taigi (1769, 1837) ci conferma questa visione:

"Dio ordinerà due castighi: uno, sotto forma di guerra, rivoluzioni ed altri mali, avrà origine sulla terra; l’altro verrà scagliato dal Cielo. Una grande e densa oscurità calerà sulla terra per tre giorni e tre notti.

Anche nelle profezie di Alois Irlmaier abbiamo la visione di un cataclisma che giungerà a guerra in corso e che causerà i famigerati "Tre Giorni di Buio".

Premesso questo e tornando alle profezie della Cannon, l'entità descrive un evento cataclismatico che arriva a guerra iniziata e che provoca uno slittamento dei poli del nostro pianeta.

"Ci sarà uno slittamento dei poli sul vostro pianeta. Avverrà nella prima parte del ventunesimo secolo: a quel tempo molte anime lasceranno la Terra. L'Anticristo sarà al potere." 

"L'Anticristo morirà durante lo slittamento dei poli: sarà spazzato via durante una tremenda onda di marea. Lui ed il suo esercito saranno pronti a colpire nuovi obiettivi. Lui crede di essere onnipotente, di poter controllare non solo tutte le persone della Terra, ma anche gli eventi naturali correlati alla Terra stessa, ma non terrà conto delle tremende forze naturali in gioco in quel tempo.

Accadrà nell'area alpina dell'Italia settentrionale e della Svizzera."

"Vedo un'immagine: un intero accampamento con diversi tipi di aeroplani, navi e veicoli che non ho mai visto prima. Ed è tutto spazzato via dai terremoti e dalle grandi acque. Accadrà molto velocemente.

I suoi seguaci cercheranno di continuare la guerra, ma la sofferenza e il dolore del movimento stesso della Terra faranno sì che la gente metterà via le proprie armi e cercherà di ricostruire la civiltà. Sarà un momento di grande tensione tra le persone del mondo e un tempo in cui la Terra si rinnoverà."

E ancora ricordiamo il monito:

"... Iddio ha scatenato la guerra della natura per impedire la guerra degli uomini".

Ma prima che la natura scateni la sua opera di rinnovamento, questo novello Nostradamus ci descrive una forza rivoluzionaria di estrazione popolare che si arma e si oppone all'Anticristo.
Questo gruppo "di sbandati" diventa una vera e propria organizzazione clandestina internazionale e viene guidata da un personaggio che l'entità definisce con il nome di Ogmios, appunto, per la sua similitudine con la divinità celtica.

Ecco altri estratti dalle comunicazioni con la Cannon:

"Ogmios proviene dall'Europa orientale. Il suo nome suonerà molto strano alle orecchie francesi. Il nome Ogmios è un riferimento simbolico alla mitologia celtica. Ogmios era l'equivalente celtico del leggendario Ercole. 
Dovrebbe rappresentare la nemesi dell'Anticristo. 
È attraverso i suoi sforzi come leader del movimento clandestino che il popolo si alza per resistere all'Anticristo.
A quel tempo ci sarà un grande timore per un possibile utilizzo di armi nucleari. 
Il leader clandestino salirà ad una posizione di comando su tutta la Francia durante il periodo delle grandi tribolazioni."

Viene citata la Francia, pare, come "base operativa" di questo movimento di opposizione armata.

Riporto ora una quartina con relativa spiegazione da parte dell'entità:

Quartina IV.49
"Davanti al popolo sangue sarà sparso,
Che dall'alto cielo ne verrà allontanato.
Ma d'un lungo tempo non sarà esteso,
Lo spirito d'uno solo lo verrà testimoniare."

"Quando dico «il sangue sarà sparso davanti al popolo», mi riferisco ai leader che verranno assassinati. «Ma per molto tempo non sarà esteso», si riferisce al fatto che alcune delle lotte per il potere dei leader deposti si verificheranno dall'interno. 
Ci vorrà molto tempo prima che l'intera storia sia rivelata. 
«Il sangue che non andrà lontano dagli alti cieli» rappresenta i leader. 
Vi ricordo che ai miei tempi i re erano incoronati dal dio e quindi venivano considerati ad un passo dalla divinità. 
Questo evento sarà più vicino a "questioni celesti, spirituali" che non alle vostre questioni umane e materiali."

Riguardo all'assassinio di capi di stato è un evento che appare in molte altre fonti profetiche,  nonché un evento chiave della nostra timeline profetica, anche se qui effettivamente è accennato in maniera generica e confusa.

Pare che Ogmios sopravviverà alle lotte contro il suo nemico, l'Anticristo, che, come abbiamo visto, perirà infine durante gli sconvolgimenti naturali che subirà il nostro pianeta.
Ecco un estratto durante la spiegazione dell'ennesima quartina:

"Il grande uomo del popolo si riferisce a Ogmios, l'Ercole Celtico. "Non sapranno mai cosa ne è stato di lui" si riferisce alle sue basi sotterranee. 
Non vorrà attirare l'attenzione su di sé. Vivrà il resto dei suoi giorni in pace e serenità."

Segue ora una descrizione piuttosto dettagliata del personaggio e, come molte altre affermazioni di questa fonte, anche un po' controversa, ma come mio solito, riporto il materiale e lascio a voi le conclusioni del caso.

"Questo leader probabilmente sorgerà da un movimento clandestino da qualche parte nell'Europa centrale e sarà generalmente acclamato e riconosciuto da molti paesi che non sono sotto il dominio dell'Anticristo, ma che stanno lottando contro di lui. 
Suppongo che ora sia un prete, perché ha i paramenti del parroco, ma è piuttosto insoddisfatto della chiesa. Non sembra che starà molto più a lungo con la chiesa. E sembra che si trovi nella città di Praga, in Cecoslovacchia."

"È un po' basso e tarchiato, ma ha una faccia gentile. Assomiglia a Papa Giovanni XXIII. 
Ha la sua costituzione, ma ha un aspetto molto più bello, e ha occhi molto più gentili. Ha caratteristiche slave, gentili, ma al tempo stesso mascoline, tarchiate. 
Ha una faccia sorridente e felice, ma è molto serio e determinato nell'aiutare l'umanità. 
È un uomo molto intelligente e sa come occuparsi delle cose. 
È un incantatore e di grande acume. Non ha un pensiero o un atteggiamento negativo nei confronti degli altri; In realtà, sacrificherebbe qualsiasi cosa per gli altri. 
Non penso che sarà un prete per sempre. Ha fede e buone intenzioni, ma non ha la negatività che hanno molti religiosi. È un servo dedicato al mondo."

Quartina V, 24.
"Il regno e la legge sollevati sotto Venere, 
Saturno dominerà Giove. 
La legge e l'impero sollevati dal Sole, 
sopporteranno il peggio attraverso quelli di Saturno."

"Questa quartina si riferisce all'organizzazione gestita da quello che ho chiamato Ogmios. Questa organizzazione sopravviverà nel peggiore dei tempi della tribolazione e servirà come base per i futuri governi dopo che l'Anticristo sarà abbattuto. La "legge e l'impero sollevati dal Sole" significa che la gloria e la natura positiva del sole saranno dietro la figura di Ogmios e lo aiuteranno a sopportare il peggio.

Sto cercando di spiegarti il ​​significato della frase, "sopporteremo il peggio con quelli di Saturno"
Per ottenere specifiche sfumature di significato e per poter tradurre in profondità questa quartina, consulta gli oroscopi di Ogmios e dell'Anticristo, prestando molta attenzione alle posizioni relative dei vari corpi celesti in essi contenuti. Inoltre, usa i confronti forniti in questa quartina per avere un'idea dello sviluppo di questa organizzazione sotterranea.

L'entità si dilunga in dettagli di astrologia che vi risparmio, ma in sostanza afferma la profonda diversità tra queste due novelle figure mitologiche:

"L'Anticristo mancherà di compassione e comprensione per le altre persone, mentre Venere nella settima casa del grafico di Ogmios mostra che è una persona molto più amorevole, anche se potrebbe non avere relazioni personali. È diventato spiritualmente amante di tutte le persone. Ogni volta che abbiamo Venere in Scorpione, si passa attraverso un processo di trasformazione."

Altri dettagli di stampo decisamente new age: 

"Ogmios potrebbe iniziare come un seguace dell'Anticristo, ma quando vedrà l'efferatezza di quest'ultimo, si separerà da lui. 
In altre parole, Ogmios crederà che quest'uomo stia cercando di rendere l'umanità più prospera, ma verrà disilluso quando lo vedrà nella sua vera luce. 
All'inizio Ogmios non si vedrà come un leader. 
Verrà come trascinato in qualcosa di cui lui stesso non è sicuro.
Ha forti principi umanitari con il suo nodo nord nel segno dell'Acquario. 
Il suo destino spirituale è rappresentato dal nodo nord, dimostrando che è cresciuto spiritualmente nelle vite precedenti, e ora è giunto il momento per lui di aiutare l'umanità. La sua organizzazione clandestina è governata da Scorpio nella settima casa, quindi avrà una rete di partner, amici e contatti chiave che saranno nascosti. Plutone nella quarta casa mostra che la sua base operativa sarà vicina a dove è nato."

L'entità "Nostradamus" dà una possibile data dello slittamento dei poli terrestri: il 2029, in ottobre.

Ai più attenti di voi questa data non è certamente nuova. La ritroviamo infatti in almeno tre fonti profetiche riportate in queste pagine.

La prima è Alois Irlmaier, che alla fine della sua visione afferma:

"Quanto tempo tutto questo dura, io non so.
Vedo tre nove. Il terzo nove porta la pace.”

Sono tre nove distinti, tre date distinte. 

Tre nove… 2009, 2019, 2029. Il terzo nove porta la pace.

Lo stesso periodo viene indicato in una profezia di Papa Giovanni XXIII: 
sarà un buon giudizio, venti secoli più l’età del salvatore”, che porta al 2033, data in cui il veggente vede già gli albori della nuova era.
Infine, nella profezia di Melchisedek a cui vi rimando per chi non la conoscesse.

"Nostradamus ha detto che la mappa del mondo apparirà in modo diverso in futuro perché non ha visto le calotte polari riformarsi per diverse centinaia di anni. 
Sarà una cosa molto graduale. In effetti, cosa sono alcune centinaia di anni nella storia del nostro pianeta? 
La terra si sposterà perché è una cosa naturale. 
Se mi stai chiedendo che tipo di preparativi potrebbe fare l'umanità, uno sarebbe lo spostamento di documentazione, informazioni di ogni tipo, verso un'area nella regione nordoccidentale che sarà un posto sicuro. 
Nessuno può controllare lo spirito di questo pianeta. Il pianeta si ribella e scuote, e vediamo terremoti e maremoti che colpiscono l'esercito dell'Anticristo e lo mettono in ginocchio spazzandolo via da una marea di acqua. Accadrà molto velocemente."

La Cannon ha poi pubblicato delle mappe, disegnata da una dei medium.
Vi ricordo che i medium in questo materiale sono pazienti della Cannon stessa, in ipnosi regressiva, che, ad un dato punto, iniziano di concerto ad essere tramite di questa entità.   

Quelli che seguono sono commenti dell'autrice:

"Nostradamus ha anticipato le nostre domande. Ha indicato un grande mappamondo che stava su un tavolo vicino e ha detto che sarebbe stato in grado di usarlo per trasmettere le informazioni alla mente di Brenda. 
Secondo lui, Brenda non dovrebbe avere problemi a disegnare le aree sulle nostre mappe, mentre lui le indica sul mappamondo. 
Ecco come sono nate le mappe presentate nelle seguenti sezioni di questo capitolo."



L'Europa, secondo la Cannon, dopo l'evento cataclismico di portata mondiale del 2029.
Le zone scure sono quelle che resteranno sopra il livello del mare.
Come potete notare, l'Italia è completamente sommersa.

Nostradamus ha anche detto: "Voglio sottolineare che mentre sto parlando con te (anno 1989), la situazione sulla Terra è particolarmente vulnerabile; 
c'è tutta la tecnologia e la possibilità di distruggerla in qualsiasi momento. Soprattutto la perdita di alberi e la tossicità dell'atmosfera distruggono l'equilibrio della Terra a un livello quasi non reversibile. 
Senza gli alberi i venti sono particolarmente forti, provocando l'erosione del suolo, che a sua volta crea spostamenti di peso e questo si traduce in modifiche climatiche globali e instabilità. La Terra non può sopportare questo stress molto più a lungo. 
In generale, l'intero pianeta è in difficoltà. E qualcosa dovrà avvenire per aiutare le cose a tornare in equilibrio. 
Nell'intento della pace, io stesso sono venuto a contribuire come pure stanno facendo e faranno molte altre persone incarnate e non incarnate in questi tempi così difficili".

Avrei voluto terminare qui la trattazione di questo materiale, ma mi rendo conto che non è possibile ignorare tutto quello che l'entità ha riportato sugli ultimi tre papi.
Inizialmente avevo bollato l'intera pletora di informazioni come fasulle, ma rileggendole alla luce dei tempi presenti non posso non notare inquietanti assonanze, che vorrei condividere con voi nel prossimo articolo (e ultimo, per quanto riguarda la Cannon).

Tanto per cominciare, riguardo al papato è interessante notare che, da Giovanni Paolo II, che era vivo al tempo della pubblicazione dei libri, "Nostradamus" indica altri due papi dopo di lui, prima degli eventi finali, per cui, almeno in termini numerici, siamo perfettamente in linea con le profezie presenti in questo blog.

Ci sono errori gravi che riguardano le descrizioni che l'entità dà dei papi ed il modo in cui finiscono. Giovanni Paolo II sarebbe dovuto morire assassinato (era il 1989, per cui l'attentato del 1981 era già avvenuto) e, in teoria, anche Ratzinger. L'ultimo, Bergoglio, sarebbe dovuto essere francese, ma vi ricordo che "il papa francese, che viene eletto dopo la scoperta della tomba del Grande Romano", lo avevamo già visto in un'altra trattazione, fatta in questo blog, sul "Papato degli Ultimi Tempi".

Ci sono pertanto importanti correlazioni in mezzo a grossolani errori, che potrebbero non esserlo se guardati con occhi più attenti, per cui preferisco dedicare un ultimo sforzo a queste pagine, e vi rimando alla quinta parte.